Postato su

Ristrutturazione di una serie di infissi in rovere

©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Infissi in rovere, anni 70 del XX° secolo, Botrugno, LE.

Stato di fatto prima dell’intervento

Serramenti in legno di rovere di non buona fattura. In passato i serramenti sono stati oggetto di un importante intervento di falegnameria per cercare di mitigare errori di progettazione. Le fasce in ottone sono state aggiunte in questo intervento.
Lo stato di conservazione dei serramenti era discreto: numerose ridipinture impedivano la corretta funzionalità degli infissi, tuttavia il legno era in buone condizioni di conservazione.

L’intervento

L’obbiettivo dell’intervento era in primo luogo ripristinare la funzionalità dei serramenti, in secondo luogo eliminare le vernici stratificate per utilizzare una vernice protettiva di migliore impatto estetico e soprattutto di più semplice manutenzione. La rimozione delle vernici presenti è stata la prima operazione, necessaria per avere un quadro chiaro delle condizioni dei serramenti. E’ stato utilizzato lo sverniciatore liquido per eliminare la vernice tra listello e listello. difficilmente raggiungibile con altri utensili meccanici.
Per le superfici piane si è proceduto con una rimozione meccanica utilizzando uno scalpello trasversalmente al piano per far sollevare dal supporto la vernice.
Eliminate grossolanamente le vernici in questo modo si è passato alla carteggiatura con levigatrice elettromeccanica per ottenere una superficie levigata e pronta per assorbire la nuova vernice.
Sono stati necessari alcuni interventi di falegnameria e stuccature diffuse.
Successivamente si è proceduto con la verniciatura data a pennello in tre stesure.
Alcune immagini di confronto danno l’idea del lavoro fatto
E’ stata scelta una vernice sintetica impregnante ad effetto cera della Amonn, il prodotto si chiama Lignex Renova plus.

Rispondi